Tag

Saper cucinare è un’arte che richiede costanza, fantasia e applicazione; farlo
bene è tutt’altro che facile ma può riservare grande soddisfazione anche per chi “crea” un piatto. Se quando siete in casa non riuscite ad andare al di là di un piatto di spaghetti scotti, ma sentite la necessità di qualcosa di più e di meglio, ma anche se avete già il sacro fuoco della passione e intendete perfezionarvi, ecco un corso che fa per voi: un ciclo di 4 incontri per acquisire le conoscenze teorico-pratiche basilari per lavorare ai fornelli.
Le lezioni trattano vari argomenti: dall’utilizzo dell’utensileria alle principali tecniche di cottura, dai metodi di conservazione degli alimenti alle salse e ai fondi di cottura.
Rispetto agli altri corsi Master of Food, tale corso si caratterizza per l’importanza fondamentale che riflette la parte pratica. Questo comporta una contrazione del numero minimo di partecipanti, oltre a causare la ricerca di un luogo adatto come una cucina professionale. L’articolazione del corso è la seguente:

 Prima Lezione: ORTOFRUTTA.
Descrizione ortofrutta di stagione e presidi – Come si comperano e si conservano – Come mi attrezzo in cucina – Taglieri e Coltelli: spelucchino lama curva e lama dritta; trinciante; pelapatata manuale – Tipi di tagli: a fiammifero; julienne; dadolata; tritare – Le pastelle di frittura – Metodi di lavorazione: emulsione – Metodi di cottura: bollitura, sbianchitura, frittura- Descrizione di alcuni attrezzi di lavoro: di pasticceria; elettrodomestici.
Realizzazione di 3 ricette: verdura e frutta fritta e bollita. 

Seconda Lezione: CEREALI E LEGUMI.
 Legumi, cereali di stagione e presidi – L’impasto di pasta fresca e la minuteria per gli stampi – Le salse, i fondi, e sughi –  Descrizione di pentolami e materiali: acciaio, alliminio; rame, pietra ollare, terra cotta, vetro,… – 
I principali metodi di cottura: bollitura, saltatura, rosolatura, 
Tecniche di cottura: tostatura, bagnatura e manteca tura.
Realizzazione di 3 ricette: pasta fresca, zuppe e risotto.

Terza Lezione: CARNE.
I presidi – Animali da cortile, bovini, suini e cacciagione – Il taglio, il disosso – Salse e fondi di cottura – Lavorazioni: cucire, lardellare – Metodi di cottura: brasatura, arrostitura al forno – Pentolami e materiali: rame, pietra ollare, coccio, alluminio antiaderente – Il forno
Realizzazione di 3 ricette.

Quarta Lezione: PESCE.
Pesce bianco; azzurro, molluschi e conservato – Pulizia del pesce: squamatura, eviscerazione, sfilettare – Metodi di preparazione e conservazione: marinatura – La conservazione degli alimenti in casa: cotti e crudi.
Realizzazione di 3 ricette.

Materiale didattico: Dispensa del corso; Ricette di Osterie d’Italia – 630 piatti di cucina regionale, Grembiule da cucina Slow Food.
Quota di partecipazione: 180 euro (165 euro per i soci giovani fino a 30 anni);
la quota comprende il materiale didattico
Numero massimo di iscritti: 15.
Per iscriversi è necessario versare un acconto di € 50 entro 25 gennaio
2012.

Vi aspettiamo, come sempre numerosi, appassionati e…affamati di apprendere!

Saluti Gaetano Palumbo Fiduciario Slow Food Taburno.

Annunci