Tag

, ,

Essendo da sempre un alimento vitale per la popolazione del Taburno, la patata costituisce la base principale di numerose ricette locali, alcune prettamente legate ai pasti che i contadini usavano recare con sé nei campi.

L’antico metodo di conservazione consiste nello scavo di buche nel terreno di medio/alta montagna, della profondità di circa 1-1,5 metri, in ognuna delle quali circa 3 o 4 quintali  di tuberi si ripongono, protetti da due strati di foglie di felce e da altro terreno a copertura della fossa, lungo i cigli che consentono lo scorrimento dell’acqua nel sottosuolo.

La tradizione prevede l’apposizione di alcuni segni di riconoscimento sui luoghi del “nascondiglio” per il successivo recupero del tesoro, che avviene soprattutto nei periodi invernali, quando storicamente i contadini attingevano alle riserve per scarsità di altre vivande.

Il Rito sarà nuovamente celebrato durante una tre giorni che si svolgerà nel weekend dal 7 al 9 settembre 2012, presso la Piana di Prata a Cautano (BN), organizzata e coordinata da Slow Food Taburno.

Il programma (prog. patata interrata 2012 .1) è ricco di avvenimenti che prevedono, oltre la riposizione del raccolto di quest’anno nelle buche predisposte per la conservazione fino all’arrivo della primavera, anche tavole rotonde, un mercatino dei prodotti agricoli del Taburno (al quale saranno presenti gli agricoltori e produttori delle specialità agricole locali), laboratori di preparazione del pane con lievito madre, di caseificazione del pecorino, di lavorazione della pietra, prove di impasto per la realizzazione di una pizza a base di patata, il tutto in collaborazione con associazioni di categoria, esperti di comunicazione e marketing territoriale, gli enti locali, professionisti del settore agricolo, agroalimentare e gastronomico.

La Piana di Prata ospiterà inoltre i campeggiatori che trascorreranno il weekend presso l’area attrezzata in tenda, con la possibilità di degustare succulente ricette presso uno stand gastronomico dove si prepareranno piatti tipici a base dei prodotti agricoli del territorio montano. Nella mattinata di sabato è prevista un’escursione guidata della Piana con letture e commenti.

I giorni 7 settembre alle ore 18.30 e 9 settembre alle ore 18.00 sarà proiettato il cortometraggio “Il rito della patata interrata del Taburno” prodotto da Never Mind e Branmedia Srl per Slow Food Taburno (disponibile in DVD), di cui è visibile in anteprima il trailer:

L’organizzazione si avvale della collaborazione di: Gal taburno, Comunità Montana del Taburno, Parco regionale del Taburno-Camposauro, Associazione Turistica Pro Loco “Cepino Prata”, Comune di Cautano, CIA Prov. Benevento, Slow Food Campania, Slow Food Rete Giovani, produttori vinicoli ed agricoltori del Taburno.

Vi aspettiamo tutti a Piana di Prata – Cautano (BN), a partire dalle 18.00 del 7 settembre 2012: il Rito della Patata interrata del Taburno si rinnova!

Annunci